Fiori di Bach per la mancanza di energia.

02.12.2014 16:37

Ritrova la tua energia vitale con i fiori di Bach.

I fiori di Bach sono una terapia dolce e vibrazionale, un rimedio semplice alla portata di tutti, che ci permette di aver il controllo sulla nostra vita emozionale e sui nostri stati d’animo negativi, donandoci un grande benessere interiore. Quando siamo in armonia con noi stessi, ci sentiamo bene e in salute.

L’intento di Edward Bach fu di creare un metodo così semplice che ognuno fosse capace di curarsi “da solo”, “Ognuno diventi medico di se stesso” Edward Bach.

Nei momenti nei quali siamo sereni e felici e tutto ci va bene, abbiamo una grande forza ed energia per affrontare qualsiasi ostacolo si presenti nella nostra vita, ma certe volte gli accadimenti che la vita ci propone sono tali da dover chiedere un aiuto per riuscire a mantenere l’equilibrio e permetterci di andare avanti, questo aiuto ce lo danno i fiori di Bach.

Qual è il loro beneficio e quando possiamo utilizzarli? È importante

capire come e quando è meglio utilizzarli, bisogna avere una minima conoscenza sui fiori di Bach per capire che fiore o quali fiori potrebbero aiutarci in una determinata situazione. L’aiuto di un floriterapeuta può aiutare in un primo momento, fino a quando la conoscenza dei fiori sarà sufficiente.

Edward Bach, medico e batteriologo inglese, scoprì questi 38 rimedi floreali, 37 ottenuti da piante spontanee e uno preparato con l’acqua di sorgente. Tutti questi fiori si possono combinare tra di loro dando luogo a infinità di miscele a seconda dell’esigenza di ogni singola persona. L’obbiettivo è di equilibrare i nostri stati d’animo negativi per ritrovare pace e serenità interiore.

Ciascun rimedio è relativo ad un particolare stato emotivo come paura, tristezza, solitudine, angoscia…una volta preso il rimedio lo stato d’animo negativo viene equilibrato e così la tristezza diventa gioia, la paura diventa coraggio, il servilismo diventa forza di volontà.

 

Questi rimedi non agiscono smorzando il sintomo come fanno le normali medicine, ma intensificano le nostre qualità positive, grazie alla loro alta frequenza agiscono inondando il nostro corpo con la loro vibrazione e donandoci la loro più alta virtù.

Bach ha sempre detto che sono i nostri conflitti interiori creati da egoismo, rancore, odio… a lasciare una porta aperta per l’ingresso delle malattie, in quei momenti le nostre energie così fragili, lasciano via libera alle infezioni e malattie esterne.

Un corpo con un’energia vitale debole sarà un corpo più esposto alle malattie.

Come possiamo usare i fiori di Bach per ritrovare l’energia vitale?

Ci sono molti fiori di Bach che possiamo prendere e che aiutano ad innalzare la nostra energia vitale, specialmente in quei momenti dove regna la stanchezza, apatia, rassegnazione, depressione…

Per l’estrema stanchezza fisica e mentale, Olive è il fiore che ci aiuta a ritrovare l’energia mancante, se invece la stanchezza è soprattutto mentale, dove tutto diventa un peso e continuiamo a rimandare ogni cosa, allora è Hornbeam il fiore del “lunedì mattina”, che fa il nostro caso.

Quando è l’apatia a prendere il sopravvento, allora Wild rose, la rosa canina, ci dona la forza vitale necessaria per ritrovare la voglia di vivere e la gioia, per tornare a vedere la vita a colori.

Ma l’energia può venire a meno come conseguenza del troppo lavoro, allora per gli stacanovisti, che non si fermano davanti a niente fino l’esaurimento o lo sfinimento delle loro forza Oak, è il rimedio che fa per loro, il fiore della flessibilità, c’è ancora un altro albero che aiuta nei momenti di crollo, quando si è presi troppe responsabilità e si pensa di non riuscire più a portare a termine il tutto, Elm da il sostegno necessario per portare a termine tutti i compiti equilibratamente.

Per i momenti di mancata energia dovuta a una strema tristezza che ha generato una profonda depressione, Gentian ci da la fiducia necessaria per vedere le cose da un altro punto di vista, ci rende la vita più ottimista e gioiosa.

E che dire delle persone che si lasciano andare alla rassegnazione totale, energie zero, ormai hanno perso ogni reazione, si lamentano del destino, quanto è stato ingiusto con loro, ma non provano più a reagire, per queste persone willow dona comprensione e toglie l’amarezza.

Per ultimo ci sono persone che sono esauste perche sono gli altri a togliere loro energia e forza, Centaury viene in aiuto per quelle persone che per eccesso di servilismo, non sanno mai dire di no, e finiscono per essere sfruttate da tutti, a loro manca forza di volontà che è proprio quello che dona il fiore. Queste persone sono chiamati “gli zerbini”, vivono per servire gli altri senza mai pensare a loro stessi.

In tutti questi casi potrebbe sempre venire in soccorso anche il famoso Rescue remedy, il pronto soccorso dei fiori di Bach.

Rescue remedy è l’unica miscela creata da Edward Bach per i momenti crisi. È composta da 5 fiori (Star of Bethlehem, Clematis, Cherry plum, Rock rose, Impatiens), ognuno ha una particolare funzione nei casi di emergenza.

Rescue remedy serve in ogni momento di estrema difficoltà e crisi, ansia, stress, agitazione… si può usare dal piccolo spavento del bambino, al grande incidente dove panico e stordimento prendono piede, si può prendere prima di un colloquio di lavoro per lenire l’ansia, oppure prima di una visita dal dentista per evitare l’agitazione.

Questo rimedio floreale dovrebbe essere portato sempre con se nella borsa per qualsiasi evenienza.

Come si prendono i fiori? I fiori di Bach si prendono 4 gocce per 4 volte al giorno sulla lingua, nel caso del Rescue remedy si possono prendere più volte, anche a distanza di 5 minuti in casi di forte emergenza.

I fiori di Bach non hanno alcuna controindicazione, si possono prendere anche insieme ad altre medicine e si possono usare a qualsiasi età, dal neonato all’anziano.

Di fronte ad una malattia, i fiori di Bach possono essere utili, non dal lato fisico ma come aiuto a livello psicologico, come sostegno dell’umore.

Non presentano effetti collaterali, possono essere presi da chiunque con la massima sicurezza e tranquillità.

Non possono, ne devono però, sostituire alcuna terapia medica in corso.

Come avete letto I fiori di Bach sono un ottimo alleato nella prevenzione delle malattie, andando ad equilibrare i nostri stati d’animo negativi faremo in modo d’impedire alle malattie la sua comparsa posteriormente.

 

Julia Pulido- floriterapeuta e naturopata

Per qualsiasi informazione sui fiori di Bach

 O consulenze on-line julia.pulido@alice.it

cell. 3404095971

 

 



Ritrova la tua energia vitale con i fiori di Bach.

I fiori di Bach sono una terapia dolce e vibrazionale, un rimedio semplice alla portata di tutti, che ci permette di aver il controllo sulla nostra vita emozionale e sui nostri stati d’animo negativi, donandoci un grande benessere interiore. Quando siamo in armonia con noi stessi, ci sentiamo bene e in salute.
L’intento di Edward Bach fu di creare un metodo così semplice che ognuno fosse capace di curarsi “da solo”, “Ognuno diventi medico di se stesso” Edward Bach.
Nei momenti nei quali siamo sereni e felici e tutto ci va bene, abbiamo una grande forza ed energia per affrontare qualsiasi ostacolo si presenti nella nostra vita, ma certe volte gli accadimenti che la vita ci propone sono tali da dover chiedere un aiuto per riuscire a mantenere l’equilibrio e permetterci di andare avanti, questo aiuto ce lo danno i fiori di Bach.
Qual è il loro beneficio e quando possiamo utilizzarli? È importante
capire come e quando è meglio utilizzarli, bisogna avere una minima conoscenza sui fiori di Bach per capire che fiore o quali fiori potrebbero aiutarci in una determinata situazione. L’aiuto di un floriterapeuta può aiutare in un primo momento, fino a quando la conoscenza dei fiori sarà sufficiente.
Edward Bach, medico e batteriologo inglese, scoprì questi 38 rimedi floreali, 37 ottenuti da piante spontanee e uno preparato con l’acqua di sorgente. Tutti questi fiori si possono combinare tra di loro dando luogo a infinità di miscele a seconda dell’esigenza di ogni singola persona. L’obbiettivo è di equilibrare i nostri stati d’animo negativi per ritrovare pace e serenità interiore.
Ciascun rimedio è relativo ad un particolare stato emotivo come paura, tristezza, solitudine, angoscia…una volta preso il rimedio lo stato d’animo negativo viene equilibrato e così la tristezza diventa gioia, la paura diventa coraggio, il servilismo diventa forza di volontà.

Questi rimedi non agiscono smorzando il sintomo come fanno le normali medicine, ma intensificano le nostre qualità positive, grazie alla loro alta frequenza agiscono inondando il nostro corpo con la loro vibrazione e donandoci la loro più alta virtù.
Bach ha sempre detto che sono i nostri conflitti interiori creati da egoismo, rancore, odio… a lasciare una porta aperta per l’ingresso delle malattie, in quei momenti le nostre energie così fragili, lasciano via libera alle infezioni e malattie esterne.
Un corpo con un’energia vitale debole sarà un corpo più esposto alle malattie.
Come possiamo usare i fiori di Bach per ritrovare l’energia vitale?
Ci sono molti fiori di Bach che possiamo prendere e che aiutano ad innalzare la nostra energia vitale, specialmente in quei momenti dove regna la stanchezza, apatia, rassegnazione, depressione…
Per l’estrema stanchezza fisica e mentale, Olive è il fiore che ci aiuta a ritrovare l’energia mancante, se invece la stanchezza è soprattutto mentale, dove tutto diventa un peso e continuiamo a rimandare ogni cosa, allora è Hornbeam il fiore del “lunedì mattina”, che fa il nostro caso.

Quando è l’apatia a prendere il sopravvento, allora Wild rose, la rosa canina, ci dona la forza vitale necessaria per ritrovare la voglia di vivere e la gioia, per tornare a vedere la vita a colori.

Ma l’energia può venire a meno come conseguenza del troppo lavoro, allora per gli stacanovisti, che non si fermano davanti a niente fino l’esaurimento o lo sfinimento delle loro forze, Oak, è il rimedio che fa per loro, il fiore della flessibilità, c’è ancora un altro albero che aiuta nei momenti di crollo, quando si è presi troppe responsabilità e si pensa di non riuscire più a portare a termine il tutto, Elm da il sostegno necessario per portare a termine tutti i compiti equilibratamente.

Per i momenti di mancata energia dovuta a una strema tristezza che ha generato una profonda depressione, Gentian ci da la fiducia necessaria per vedere le cose da un altro punto di vista, ci rende la vita più ottimista e gioiosa.

 

E che dire delle persone che si lasciano andare alla rassegnazione totale, energie zero, ormai hanno perso ogni reazione, si lamentano del destino, quanto è stato ingiusto con loro, ma non provano più a reagire, per queste persone willow dona comprensione e toglie l’amarezza.
Per ultimo ci sono persone che sono esauste perche sono gli altri a togliere loro energia e forza, Centaury viene in aiuto per quelle persone che per eccesso di servilismo, non sanno mai dire di no, e finiscono per essere sfruttate da tutti, a loro manca forza di volontà che è proprio quello che dona il fiore. Queste persone sono chiamati “gli zerbini”, vivono per servire gli altri senza mai pensare a loro stessi.

In tutti questi casi potrebbe sempre venire in soccorso anche il famoso Rescue remedy, il pronto soccorso dei fiori di Bach.
Rescue remedy è l’unica miscela creata da Edward Bach per i momenti crisi. È composta da 5 fiori (Star of Bethlehem, Clematis, Cherry plum, Rock rose, Impatiens), ognuno ha una particolare funzione nei casi di emergenza.

Rescue remedy serve in ogni momento di estrema difficoltà e crisi, ansia, stress, agitazione… si può usare dal piccolo spavento del bambino, al grande incidente dove panico e stordimento prendono piede, si può prendere prima di un colloquio di lavoro per lenire l’ansia, oppure prima di una visita dal dentista per evitare l’agitazione.
Questo rimedio floreale dovrebbe essere portato sempre con se nella borsa per qualsiasi evenienza.
Come si prendono i fiori? I fiori di Bach si prendono 4 gocce per 4 volte al giorno sulla lingua, nel caso del Rescue remedy si possono prendere più volte, anche a distanza di 5 minuti in casi di forte emergenza.
I fiori di Bach non hanno alcuna controindicazione, si possono prendere anche insieme ad altre medicine e si possono usare a qualsiasi età, dal neonato all’anziano.
Di fronte ad una malattia, i fiori di Bach possono essere utili, non dal lato fisico ma come aiuto a livello psicologico, come sostegno dell’umore.
Non presentano effetti collaterali, possono essere presi da chiunque con la massima sicurezza e tranquillità.
Non possono, ne devono però, sostituire alcuna terapia medica in corso.
Come avete letto I fiori di Bach sono un ottimo alleato nella prevenzione delle malattie, andando ad equilibrare i nostri stati d’animo negativi faremo in modo d’impedire alle malattie la sua comparsa posteriormente.

 

Julia Pulido- floriterapeuta e naturopata
Per qualsiasi informazione sui fiori di Bach
O consulenze on-line julia.pulido@alice.it
cell. 3404095971

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti

ilcerchiodeifioridibach/la curandera calle Rufas 18 4°
50001 Zaragoza (Spagna)
0034 611429772 juliapulido64@gmail.com